Sistema Ibrido Pompa di Calore e Caldaia: cos’è?

Il solare termico a circolazione forzata è una tecnologia che trasforma l’energia del sole in acqua calda utilizzabile sia per le utenze sanitarie (bagno, lavandino, etc…), sia per il riscaldamento.


L’impianto è formato da questi componenti:

-Collettori solari termici (di solito posizionati sul tetto)

-Boiler per l’accumulo di acqua

-Circuito solare con liquido termovettore

-Centralina elettronica per la gestione del sistema ibrido

-Sistema di pompaggio (da cui il termine “pompa di calore”
)

(Rieditato da: Enre Energy & Resources – Impianti fotovoltaici Milano)



Sistema Ibrido Pompa di Calore e Caldaia: come funziona?

Il meccanismo è semplice e geniale: l’energia del sole produce calore all’interno dei collettori solari.

La pompa di calore fa circolare il liquido termovettore freddo all’interno dei collettori solari.

Il liquido termovettore viene così riscaldato e tornando al boiler tramite tubi di ritorno riscalda a sua volta l’acqua in esso contenuta.

Questo ciclo, ripetendosi in continuazione, permette il progressivo riscaldamento dell’acqua all’interno del boiler, che arriva così a raggiungere la temperatura pre-impostata (fino a un massimo di 80°).

Nel momento in cui le temperatura pre-impostata viene raggiunta, il liquido si ferma (la pompa di calore si ferma) e l’acqua calda così prodotta è subito utilizzabile o resta conservata per le ore notturne.

Nel caso in cui non si resca a raggiungere la temperatura desiderata (per esempio nelle giornate particolarmente fredde), la caldaia, fin’ora rimasta inattiva, entrerà in funzione per integrare la differenza, facendo un lavoro minimo e garantendo comunque un notevole risparmio.


(Rieditato da: Enre Energy & Resources – Impianti fotovoltaici Milano)



Quali sono i vantaggi del sistema ibrido pompa di calore e caldaia?


Il solare termico è la soluzione ottimale per riscaldare gli edifici, eliminando la dipendenza dai combustibili fossili.

Grazie a questa tecnologia pulita, si ottengono inoltre notevoli risparmi sui costi del riscaldamento, per 20 anni e oltre. Se poi ad essa è collegato un impianto fotovoltaico si raggiunge la massima efficienza, in quanto si abbattono anche i costi del consumo elettrico.

Inoltre, il sistema ibrido pompa di calore e caldaia:

-E’ integrabile con l’impianto di riscaldamento esistente, senza intervenire sui radiatori e sul sistema di distribuzione presenti: quindi bassi costi di installazione e facile intervento

-Aumenta la vita della caldaia

-Aumenta il valore dell’edificio

-Dura più di 20 anni

-Ha dimensioni compatte, quindi lo spazio richiesto per la sua installazione è simile a quello della caldaia da sostituire


-Ha costi in bolletta ridotti per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria

-Con l’acquisto si ha la possibilità di accedere alle detrazioni fiscali del 50% o del 65%


A chi rivolgersi per l'installazione?


Come sempre, il consiglio è evitare gli "improvvisati" a basso costo: rivolgetevi sempre a professionisti qualificati, con anni di esperienza e certificati. Il rischio è alto: ritrovarsi un impianto non a regola d'arte, malfunzionante, o perdere gli incentivi perchè le domande e le pratiche burocratiche non sono state seguite.
(Rieditato da: Enre Energy & Resources – Impianti fotovoltaici Milano)