(rieditato da: Enre Energy & Resources - Fotovoltaico Milano)




Conoscere tutte le detrazioni è utile per capire dove si può trarre maggiore profitto, può essere vantaggioso per l’azienda e può rendere felice il cliente che sarà parzialmente rimborsato per i lavori effettuati

  • bonus ristrutturazioni: si applica a interventi di ristrutturazione straordinaria, risanamento conservativo e restauro di unità immobiliari La detrazione è del 50% su una spesa massima di 96.000 € (fino al 31 dicembre 2018)
  • bonus mobili: si può ottenere se è stata eseguita una ristrutturazione sull'immobile a cui i mobili e gli elettrodomestici sono destinati. La spesa massima è di 10.000 €
  • bonus verde: riguarda tutti gli interventi per la sistemazione a verde di giardini e aree come terrazzi e balconi. La detrazione è del 36% su massimo 5.000 € di spesa.
  • sismabonus: interessa l'adozione di misure antisismiche ed è sempre del 50 % su una spesa massima di 96.000 € . La detrazione viene aumentata, fino all'80%,quando l'intervento comporta una riduzione del rischio sismico
  • ecobonus: interventi per la riqualificazione energetica degli edifici residenziali. Si può richiedere la detrazione del 65% fino al 31 dicembre 2018, mentre per gli interventi realizzati su parti comuni di edifici condominiali si ha tempo fino al 31 dicembre 2021.

Le ultime due, cumulate, danno diritto ad un bonus maggiorato fino all'85% per edifici 




Ricorda che si tratta di misure straordinarie

Importante ricordare che le detrazioni non dureranno per sempre. Molti infatti tendono a rimandare o a perdere tempo, rischiando di compromettere la possibilità di avviare un nuovo lavoro. Ricorda quindi che per usufruire delle agevolazioni bisogna muoversi. Il bonus sugli interventi di ristrutturazione straordinaria ad esempio dal 1 gennaio 2019 tornerà al 36%.

 
La cessione del credito


Se non sei interessato ad usufruire delle detrazioni fiscali potresti cedere all’impresa che ti fa i lavori il credito d'imposta. Si tratta di un aspetto interessante poiché l’impresa potrà acquisire le detrazioni che in un secondo momento cederà a terzi, e tu sarai felice di avere uno sconto immediato sul lavoro eseguito.



Per i condomìni

Le detrazioni fiscali, per come sono concepite, incentivano molto i lavori sulle parti comuni di edifici condominiali. In questo caso le detrazioni si applicano sia per lavori di manutenzione ordinaria che straordinaria, quindi molti più lavori rientrano nella lista delle opere agevolate. È con i condomìni che si hanno maggiori vantaggi soprattutto perché si sommano le quote a cui hanno diritto i diversi condòmini per la spesa da effettuare sulle parti comuni.

(rieditato da: Enre Energy & Resources - Fotovoltaico Milano)